Posted on

Devi intraprendere una ristrutturazione e vuoi evitare problemi di muffe o condense futuri?

Hai Ristrutturato casa e ti trovi con la muffa negli angoli? Devi intraprendere una ristrutturazione e vuoi evitare problemi di muffe o condense futuri?

Oggi gli interventi di ristrutturazione prevedono il miglioramento delle prestazioni energetiche degli immobili.

Gli interventi che maggiormente vengono eseguiti sono: aumento del isolamento termico, sostituzione degli infissi, sostituzione degli impianti termici, ma dal punto di vista del ricambio dell’aria interna questa viene demandata alla cura degli abitanti, che devono effettuare la ventilazione in modo non automatico, aprendo le finestre periodicamente, più volte al giorno per diversi minuti. Ma se l’ambiente esterno è sotto zero, come accade d’inverno o estremamente caldo come in estate, questo non è il modo più efficiente per ricambiare l’aria. In pochi minuti tutto il calore o tutto il fresco fugge, inoltre la coibentazione o la sostituzione degli infissi diminuisce le dispersioni d’aria naturali, aumentando il tasso di umidità dentro casa creando muffe e condense.

Continua a leggere Devi intraprendere una ristrutturazione e vuoi evitare problemi di muffe o condense futuri?
Posted on

Che caratteristiche deve avere una casa oggi?

Ricorda questa sigla  e questa data per favore.

Segnatela nel calendario31 dicembre 2020

Sai cosa succederà alla tua casa nel 2020?

La direttiva Europea 31 del 2010 all’articolo 9 introduce la sigla Nzeb (edifici ad energia quasi zero) che introduce delle grandi novità in edilizia.

1- gli stati membri, entro il 31 dicembre 2020, devono provvedere affinchè tutti gli immobili di nuova costruzione siano a “energia quasi zero”.
NZEB

Il mercato sta attraversando una fase importante di cambiamento, il vostro immobile sarà al passo con i tempi?

Cosa accadrà nel 2020 agli edifici realizzati secondo le normative attuali e con la tecnologia tradizionale? 

Probabilmente tra questi c’è anche il tuo o sbaglio? Leggi bene allora.

Ebbene da un giorno all’altro questi edifici diventeranno “vecchi”, anche se costruiti da pochi anni. E il loro valore diminuirà all’istante. Certo, si può sempre decidere di procedere ad una ristrutturazione per adattarli alle nuove normative, ma ciò comporterà ulteriori gravose spese e investimenti dall’esito non sempre garantito

Continua a leggere Che caratteristiche deve avere una casa oggi?
Posted on

Acqua sempre più preziosa. Non sprechiamola.

Acqua sempre più preziosa. Non sprechiamola.


Gli effetti meteorologici allarmanti che stanno interessando anche il nostro paese, mostrano importanti cambiamenti climatici.

Abbiamo trattato l’acqua come se tale risorsa come fosse illimitata e gratuita. Oggi ci accorgiamo che le falde acquifere non sono inesauribili, ad esempio l’acqua prelevabile dai pozzi artesiani è sempre di meno.
Ma l’acqua non serve solo per i pochi usi che possono venire in mente ad un’analisi sommaria.
L’acqua serve a molto di più che a “lavare” o “innaffiare”


Va inoltre considerato quanta acqua sia necessaria per la preparazione dei beni di consumo. Nessun prodotto può essere fabbricato senza acqua: per un litro di birra servono 15 litri d’acqua, per 1 kg di carta fino a 100 litri d’acqua e per 1 kg di plastica fino a 500 litri. L’Italia è ai primi posti tra i paesi europei con riferimento alla domanda complessiva di acqua. Rispetto ad una media dei paesi dell’UE di 604 metri cubi per abitante all’anno, il nostro Paese registra un valore stimato intorno ai 908 metri cubi per abitante all’anno. Più di noi solo l’Olanda.

Il recupero dell’acqua piovana

Occorre che, una serie di misure entrino a far parte della prassi progettuale dei tecnici; dall’altro lato serve invece che gli utenti assumano nuovi comportamenti nell’uso della risorsa acqua.
Tra i sistemi in grado di offrire un immediato contributo alla soluzione del problema acqua (spreco, scarsità, crescenti costi dell’approvvigionamento) vi sono quelli basati sul recupero e riciclaggio delle acque piovane (o acque meteoriche).
Si tratta di impianti modulari, anche molto evoluti spesso di fabbricazione tedesca come quelli della Graf, sicuri e di elevata convenienza economica.

Gli utilizzi tipici dell’acqua così ottenuta sono:

Usi esterni:
• annaffiatura delle aree verdi pubbliche o condominiali;
• lavaggio delle aree pavimentate;
• autolavaggi, intesi come attività economica;
• usi tecnologici e alimentazione delle reti antincendio.

Usi interni:
• alimentazione delle cassette di scarico dei w.c.;
• alimentazione di lavatrici ;
• distribuzione idrica per piani interrati e lavaggio auto;
• usi tecnologici vari, come ad esempio, sistemi di climatizzazione passiva/attiva.

I benefici sono talmente consistenti che alcune amministrazioni comunali hanno allo studio forme di incentivazione (sconto sugli oneri di urbanizzazione) per quanti adottino sistemi di recupero e riciclaggio delle acque piovane.

Economicamente il vantaggio è evidente, trattandosi di una risorsa gratuita.
L’acqua piovana, inoltre, non contiene calcare né cloro ed è ottima nei seguenti impieghi:
• per le pulizie, grazie all’impiego di acqua meno calcarea, si riduce l’impiego di detersivo.
• l’assenza di calcare mantiene pulite le parti interne degli elettrodomestici, diminuendo usura e consumo di elettricità.
• per gli scarichi del w.c., dove non si ha la formazione di calcare.
• per il giardinaggio, l’assenza di cloro è benefica per la flora batterica del terreno e per le piante stesse.

Come si accennava sopra, l’acqua piovana non è potabile.
Le fonti dei contaminanti presenti possono essere:
• sostanze presenti in atmosfera e che verranno raccolte dall’acqua (ricordare il fenomeno delle “piogge acide”)
• sostanze rilasciate dai materiali che compongono i sistemi di raccolta e di stoccaggio delle acque.
• sostanze presenti sulle coperture e sulle superfici destinate alla raccolta della pioggia (foglie, fango, etc).
• parassiti, batteri e virus derivati dalle escrezioni di uccelli ed animali che hanno accesso alla copertura e alle superfici di raccolta.
Escludendo l’uso potabile, non vi sono problemi di sorta relativamente agli impieghi su elencati.

Come funziona un impianto di raccolta dell’acqua piovana?
Mediante dei filtri l’acqua viene liberata dalle impurità , foglie e sabbia, rimanendo sempre chiara, fresca e inodore. Ovvio che l’acqua piovana non diventerà potabile, non la si dovrà mai utilizzare a scopo alimentare o per l’igiene personale.
Un impianto è tipicamente composto da:
– un serbatoio (interrato o meno, ad esempio in cantina)
– un sistema filtrante
– una centralina di controllo.
– una pompa
– accessori eventuali

Un sistema tipo è questo:
1) L’acqua  e incanalata all’interno del serbatoio tramite una tubazione la cui parte finale è rivolta verso l’alto, allo scopo di non smuovere gli eventuali sedimenti sul fondo del serbatoio.
2) L’aspirazione successiva dell’acqua all’interno del serbatoio, avviene a qualche centimetro sotto il livello dell’acqua tramite un tubo flessibile con galleggiante,  posto all’interno del serbatoio in modo da pescare l’acqua più pulita.
3) Una centralina elettronica, controlla una pompa di mandata e l’intero sistema. La centralina ha inoltre il compito di comandare l’afflusso dell’acqua potabile quando si esaurisce la riserva d’acqua piovana nel serbatoio.

Un altro modo semplicissimo di raccogliere l’acqua piovana per irrigare il giardino, è quello di inserire nel pluviale discendente, a circa 1,5 m da terra, una derivazione o travasatore, che può così deviare l’acqua in bidoni di plastica sottostanti.
Le condizioni ideali per la conservazione dell’acqua sono: ambiente ossigenato, temperatura fresca e assenza di luce
L’ossigeno favorisce la proliferazione di batteri utili che decompongono, mineralizzandola, la sedimentazione sul fondo del serbatoio, e mantengono l’acqua più pura.
L’assenza di luce inoltre non favorisce la formazione di alghe.

Attenzione: i serbatoi devono sottostare a precise norme anche per la collocazione. Per esempio occorre rispettare una distanza minima dall’edificio o da altro manufatti.
Occorre informarsi preventivamente presso il proprio comune, e far svolgere le pratiche necessarie da un tecnico.

Rispettare e risparmiare l’acqua.
Il prezzo dell’acqua al metro cubo varia  a seconda del Comune, anche in rapporto ai quantitativi. Le tariffe sono in rapida ascesa. Le tariffe medie italiane sono ancora molto inferiori rispetto alla media europea, e questo fa prevedere una crescita delle tariffe.


Per le azioni quotidiane si possono stimare i seguenti consumi:
per fare un bagno in vasca si consumano mediamente fra i 120 e i 160 litri di acqua;
per fare una doccia di 5 minuti se ne consumano dai 75 ai 90 litri;
per una doccia di 3 minuti: dai 35 ai 50 litri;
ogni volta che tiriamo lo sciacquone: 9-16 litri;
ogni volta che ci laviamo le mani: 1,4 litri;
per lavarsi i denti lasciando scorrere l’acqua: 30 litri;
per lavarsi i denti senza lasciar scorrere l’acqua: 2 litri;
per bere e cucinare: circa 6 litri al giorno a persona;
per lavare i piatti a mano: 20 litri;
per un carico di lavastoviglie: 30-40 litri;
per un carico di lavatrice: 60-80 litri;
per lavare l’auto (utilizzando un tubo di gomma): 800 litri;
per il condizionamento di un palazzo di 8 piani: 3.000.000 litri al giorno;
un rubinetto che gocciola: 5 litri al giorno.

Informazioni prese da : http://www.risanamentoenergetico.it

Per maggiori informazioni sui sistemi di recupero delle acque meteoriche

info@biocasazero.it 

tel. 06 92727993 

tel. 393 2554635 

Posted on

Come costruire una casa Ecologica

La tua casa è il tuo più grande investimento; per un futuro forte e sostenibile. 

Il 68% del patrimonio edilizio esistente è vecchio e poco efficiente e da 2020 le case dovranno essere a consumo zero per tutti. 

Possiamo affermare che il patrimonio edilizio  esistente  e molto spesso anche quello nuovo è già vecchio e dispendioso.

Ebbene da un giorno all’altro questi edifici diventeranno “vecchi”, anche se costruiti da pochi anni. E il loro valore diminuirà all’istante. Certo, si può sempre decidere di procedere ad una ristrutturazione per adattarli alle nuove normative, ma ciò comporterà ulteriori gravose spese e investimenti dall’esito non sempre garantito.

Un investimento sicuro esiste.

E’ l’edilizia in legno, in grado di dare risposte efficaci e rapide alle normative del 2020.

Ecologica, economica, sicura e flessibile alle esigenze più diverse, la casa in legno è già pronta per il presente, ma soprattutto per il futuro.

La tecnologia e la struttura di una BioCasaZero guardano già oltre il 2020.

Chi opta per un edificio in bioedilizia sa di mettere al riparo il proprio investimento, proteggendo il suo valore nel tempo.

BioCasaZero utilizza le più recenti tecnologie per l’efficienza energetica, rendendo le vostre case economicamente sostenibili, con un aumento di valore nel tempo.

BioCasaZero costruire case su progetto, evitando l’utilizzo di  materiali dannosi, per l’ambiente e per l’uomo per aumentare la qualità della vita, rispettando i più elevati standard di sostenibilità ambientale. 

Offriamo servizi per supportare chi vuole costruire casa da zero in maniera Green – dalla progettazione, alla costruzione alla manutenzione. 

La vostra casa con BioCasaZero sarà confortevole, elegante e sostenibile, oggi e nel futuro. 

Venite a trovarci  

Via Vallelata, 69

04011

Aprilia-Lt-  

tel 06.92727992

info@biocasazero.it

www.biocasazero.it 

Posted on

Sei un Ingegnere, Architetto, Geometra? Vuoi distinguerti dagli altri professionisti?

Sei un Architetto, Ingegnere, Geometra? Vuoi distinguerti dagli altri professionisti? Realizza un immobile a consumo quasi zero con BioCasaZero!

Oggi BioCasaZero offre a tutti i professionisti, che vogliono intraprendere la progettazione di un immobile ad altissime prestazioni energetiche un assistenza specializzata sia in ambito di progettazione che in cantiere. 

Dal 1 Gennaio 2021 per l’edilizia privata, tutte le nuove costruzioni dovranno essere a consumo quasi zero, noi grazie alla nostra decennale esperienza in ambito possiamo assistere il progettista in ogni fase dalla progettazione alla realizzazione, in questo modo il tecnico avrà modo di distinguersi dal offerta degli altri professionisti, offrendo al cliente un immobile tecnologicamente avanzato ed efficiente, che acquista valore nel tempo oltre a garantire un altissima qualità indoor mediante l’utilizzo di materiali naturali ed eco sostenibili e naturali. 

Oltre a questi vantaggi il progettista sarà anche con meno pensieri visto i tempi brevi di cantiere e i pochi materiali di risulta dello stesso. 

Per maggiori informazioni Contattaci

info@biocasazero.it

tel. 0692727992

tel. 393 2554635

Via Vallelata,69

04011 Aprilia -LT 

Posted on

VMC: un corretto ricambio d’aria evita le muffe e non solo


Un corretto ricambio d’aria evita le muffe e aumenta il valore dell’edificio
Con i sistemi di ventilazione meccanica controllata puntuali, si ricambia l’aria risparmiando energia , mentre
vengono espulsi all’esterno odori, esalazioni di mobili, ecc. il tutto nel massimo silenzio.
I nostri sistemi lavorano silenziosamente e possono esser installati anche nelle camere da letto svolgendo al meglio la funzione di sanificazione dell’aria.

Continua a leggere VMC: un corretto ricambio d’aria evita le muffe e non solo
Posted on

Migliorare la qualità dell’acqua-dell’aria e degli ambienti

Un solo dispositivo in grado di offrire benessere e tranquillità a tutta la famiglia.

Un dispositivo multifunzionale che migliora la qualità dell’acqua, dell’aria e degli ambienti, dedicato alle singole abitazioni, è un armonizzatore di fase dei campi elettromagnetici naturali e artificiali.

Nel suo raggio di azione impostato in funzione delle esigenze del cliente e della sua abitazione: animali e piante non risentono più degli effetti negativi prodotti da perturbazioni geopatiche (Rete di Hartmann, acque e cavità sotterranee, faglie, ecc.) e dai campi elettromagnetici come wi-fi, telefonini, elettrodotti, ecc. quindi, oltre a migliorare le caratteristiche dell’acqua si migliora il BENESSERE AMBIENTALE

Un piccolo dispositivo, grande circa come un libro tascabile, che viene installato in un punto ben definito dell’abitazione.

Una volta installato agisce immediatamente eliminando dalle tubature il calcare, il ferro e la carica batterica presente, senza consumare un solo watt di energia o agenti chimici.

Tutto ciò porta ad un significativo risparmio sui costi di riscaldamento e sulla manutenzione, accompagnato dalla riduzione di inquinanti nell’ambiente.

Diminuisce la tensione superficiale dell’acqua, permettendo una significativa riduzione delle quantità di detersivi utilizzati.

  • Migliora le caratteristiche organolettiche dell’acqua.
  • Elimina il problema del calcare e le vecchie incrostazioni.
  • Pulisce gli impianti dal vecchio calcare e biofilm riducendo le cariche batteriche.
  • Armonizza completamente  tutti gli effetti dei campi elettromagnetici e delle perturbazioni geopatiche.
  • Energizza gli ambienti e li rende più “leggeri” attraverso una ionizzazione negativa dell’aria.

Per maggiori informazioni info@biocasazero.it

Posted on

Depurazione Acqua: acqua purificata e biodinamizzata pronta da bere

Un nuovo concetto di purificazione dell’acqua ECOLOGICO ed EFFICIENTE.

Attraverso processi di   depurazione, ionizzazione, biodinamizzazione e informazione quantistica, in modo del tutto naturale.

Senza consumo di corrente elettrica e senza sprechi.

Un sistema adatto per chi usufruisce dell’acqua dell’acquedotto. Purtroppo la scarsa manutenzione degli impianti e delle tubazioni pubbliche, l’uso di materiali impropri usati negli anni passati per le condotte, l’eccesso di clorazione in certi casi, portano il normale cittadino a non fidarsi più nel bere l’acqua pubblica.

Le basi del nostro sistema di depurazione delle acque pubbliche mantengono la filosofia del naturale garantendo un bassissimo impatto ambientale.

Il dispositivo per funzionare non usano corrente elettrica ma la pressione dell’acqua dell’acquedotto.

Purificazione e ultrafiltrazione dei liquidi:

  • le membrane a fibra cava, tecnologia utilizzata anche nell’emodialisi per la sua efficacia e antibattericità;
  • i filtri KDFTM , ai quali abbiniamo Zeolite, per trattenere metalli pesanti, cloro, ecc.;
  • particolari minerali come le Tormaline, in grado di produrre naturalmente una efficace ionizzazione dell’acqua, creando Idrogeno diatomico e riducendo in modo importante l’O.R.P. (Oxidation Reduction Potential, definito anche potenziale Redox);
  • Infine le informazioni vibrazionali quantistiche, in grado di rivitalizzare e biodinamizzare l’acqua e aggiungere informazioni di principi attivi alcalinizzanti e di altre frequenze.

Per maggiori informazioni : info@biocasazero.it

04011- Aprilia -Lt

Via Vallelata,69

tel: 06-92727992

Posted on

Vacanze nel rispetto della natura

Buone Vacanze da tutto lo staff di BioCasaZero

Noi crediamo negli esseri umani rispettosi dell’uomo della natura e dell’ambiente, che prendano coscienza delle proprie azioni .

Noi da anni pensiamo a realizzare immobili efficienti a basso impatto ambientale.

Ci sono piccole azioni che possono ridurre l’inquinamento anche in vacanza.

1- Non utilizzare bottigliette di plastica ma usa borracce o termos, se proprio devi usare delle bottigliette di plastica riusale il più possibile.

2- Usa il meno possibile pc e altri device. Quando puoi spegnili così la batteria durerà di più e non sarà necessario ricaricarli consumando energia.

3- Stare attenti agli sprechi , comportandosi con la stessa attenzione che si avrebbe a casa propria.  Quindi: spegnere la luce quando si lascia la camera e non sprecare acqua quando si fa la doccia pensando che “tanto non la paghiamo noi”. Al buffet, evitare di riempirsi troppo il piatto senza poi mangiarne il contenuto.

4-Preferire gli spostamenti in bicicletta o con i mezzi pubblici

5- Non occorre stampare..Biglietti sullo smartphone.

6- Porte con te sempre i tuoi amici a 4 zampe

Buone Vacanze

www.biocasazero.it

Via Vallelata,69

04011

Aprilia (lt)